Giornata del Rifugiato 2024

Un’occasione per ribadire il diritto universale di ogni persona ad avere protezione

La Giornata del Rifugiato 2024 è un richiamo a riaffermare la nostra umanità condivisa e a riconoscere che la sicurezza e la dignità sono diritti inalienabili per tutti. Diversi sono gli eventi organizzati in collaborazione con CIDAS per sensibilizzare il pubblico su questa importante giornata.

Come ogni anno, CIDAS partecipa attivamente alle celebrazioni della Giornata del Rifugiato, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per sostenere il diritto di ogni essere umano costretto a fuggire da guerre, violenze e persecuzioni ad avere una nuova opportunità di vita. Attraverso la gestione dei SAI (Sistema di Accoglienza Integrazione) nei Comuni di Argenta (FE), Bologna, Cento (FE) e Ravenna, CIDAS opera quotidianamente per accogliere, aiutare e assistere i rifugiati nel loro inserimento nella società, offrendo supporto a chi è costretto a lasciare il proprio paese.

Quest’anno, i momenti di riflessione programmati acquistano un significato ancora più speciale, enfatizzando la volontà di condividere informazioni e notizie per comprendere meglio le origini di molte situazioni attuali.

Tra gli ospiti d’onore, il giornalista, scrittore e regista Gabriele del Grande presenterà “IL SECOLO È MOBILE”, uno spettacolo dal vivo prodotto da ZaLab in collaborazione con CINEMAZERO. Questo evento, costruito con i testi dell’ultimo libro di Del Grande “Il Secolo Mobile” e arricchito da foto e video d’archivio, mira a raccontare la storia delle migrazioni dal futuro, provocando il pubblico con una visione innovativa. “IL SECOLO È MOBILE” sarà presentato:

  • Domenica 23 giugno alle 21:00 a Bologna, Cinema Bristol in via Toscana 146
  • Lunedì 24 giugno alle 21:00 a Ravenna, Giardini Speyer.
  • Martedì 26 giugno alle 21:30 in Piazza del Guercino a Cento (FE).

E ancora:

Argenta (FE), martedì 18 giugno

alle 21:30 in Piazza Garibaldi, Max Collini, per undici anni voce narrante e autore dei testi degli Offlaga Disco Pax, presenterà lo spettacolo “STORIE DI ANTIFASCISMO SENZA RETORICA”. Questo racconto esplorerà episodi, aneddoti ed eventi del passato e del presente, offrendo una narrazione priva di retorica, eroi, ufficialità e bandiere, ma ricca di storie personali e umane.

Fiscaglia (FE), giovedì 20 giugno

alle 18:00 presso il Circolo Arci di Migliaro, Via L. Ariosto 21, Valerio Moggia creatore di “Pallonate in faccia” sarà ospite di un talk su “Calcio e rifugiati” in dialogo con Giulia Bertarelli – Coordinatrice SAI Fiscaglia e Bashar Ibrahim – Operatore accoglienza SAI Fiscaglia per CIDAS, Mattia Antico per Arci Ferrara e i beneficiari e le beneficiarie accolte nel progetto SAI di Fiscaglia.
Interverrà per un saluto il sindaco di Fiscaglia Fabio Tosi.
A seguire ci sarà ANTONIO CARUSO JAZZ TRIO in concerto con Antonio Caruso, chitarra – Raffaele Guandalini, contrabbasso – Riccardo Cascino, batteria.

Ravenna, giovedì 20 giugno

alle 17:00, ci sarà una giornata di sport, musica e convivialità in collaborazione con UISP e Refugees Welcome. L’evento, dedicato ai beneficiari dei progetti SAI MSNA e SAI Ordinari del Comune di Ravenna, sarà un momento di festa e incontro tra culture, con musica, piatti tipici preparati dai beneficiari e attività sportive presentate da UISP. L’appuntamento è al Circolo Tennis Darsena in via Curzola 1, a partire dalle 17:00.

Ravenna, venerdì 21 giugno

alle 17:30 presso la Biblioteca Classense in via A. Baccarini 3, si terrà “Xenos”: dialoghi sulla parola ‘straniero’ tra professori e studenti del Dipartimento di Storia, Cultura e Civiltà dell’Università di Bologna e i ragazzi accolti nei progetti del Comune di Ravenna gestiti da CIDAS.

Rimini, venerdì 21 giugno 2024
Laboratorio di scultura per bambini dai 6 ai 10 anni organizzato dal progetto Accoglienza Diffusa.

CIDAS parteciperà anche ad altre iniziative di cui non è organizzatrice ma che ritiene importanti. Tra queste:

Martedì 25 giugno Ravenna, Giardini Speyer

alle 20:00 ci sarà la proiezione del film “Shadow game” di Eefje Blankevoort ed Els van Driel. Questo film racconta un viaggio lungo la rotta balcanica attraverso le ombre e i pericoli della vecchia Europa, fondendo le esperienze di molti giovani rifugiati in un racconto universale. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Global Solidarietà, con assaggi dal Senegal.

Mercoledì 19 giugno, Bologna, piazza Lucio Dalla

si terrà “La piazza dell’accoglienza”, che inizierà alle 17:30 con laboratori di fumetto per bambini a cura di Salvatore Giommarresi e Mirka Ruggeri. Seguirà la presentazione del libro a fumetti “Le storie dall’accoglienza” con Salvatore Giommarresi, Mirka Ruggeri e Alice Facchini, la proiezione di “MistArt – Migranti della street art”, un documentario del laboratorio condotto dall’Accademia di Belle Arti di Bologna, e il concerto di Maqeda – Atse Tewodros Project e Gabriella Ghermandi nell’ambito del DiMondi Festival.