chi siamo

CIDAS (Cooperativa Inserimento Disabili Assistenza Solidarietà) è una Cooperativa Sociale di tipo A e B (art.1 della Legge 381/1991) che opera nell’ambito dei servizi alla persona.

CIDAS ha raggiunto una posizione professionale radicata nei settori dedicati alla cura e all’assistenza delle persone anziane, dei disabili e dei minori, all’accoglienza ed integrazione dei migranti, fornisce trasporto sanitario e si occupa di mediazione sociale ed inclusione lavorativa.
Si muove con consapevolezza in un contesto esterno in continuo mutamento, impegnandosi sempre a fornire risposte innovative ai bisogni sociali emergenti, ed allo stesso tempo rispettando i valori e la cultura di cui si compone, al fine di operare con solidità e competenza sul territorio, sia esso regionale ed extraregionale.

Dal 2011 CIDAS è soggetto accreditato nell’erogazione di servizi socio-sanitari per persone anziane e disabili e, dal 2013, nell’erogazione di servizi di trasporto sanitario con ambulanza.

La cooperativa CIDAS offre i suoi servizi in quattro regioni, Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia.
La sede della cooperativa è a Ferrara ed eroga i suoi servizi nei comuni di Ferrara, Bologna, Ravenna, Bergamo, Parma, Piacenza, Rimini, Trieste, oltre che nei comuni del territorio ferrarese (Argenta, Cento, Codigoro, Comacchio, Copparo, Fiscaglia, Jolanda di Savoia, Masi Torello, Ostellato, Poggio Renatico, Portomaggiore, Riva del Po, Tresignana, Vigarano Mainarda, Voghiera), nei comuni della Città Metropolitana di Bologna (Anzola, Budrio, Casalecchio, Castenaso, Imola, Loiano, Medicina, Minerbio, Molinella, Monghidoro, Ozzano, San Pietro in Casale), nel comune di Monselice (PD) e Porto Tolle (RO).

CERTIFICAZIONI

CIDAS è conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2015 per le seguenti attività:

Progettazione, gestione ed erogazione di servizi:

  • residenziali, diurni e domiciliari per anziani autosufficienti e non;
  • residenziali e domiciliari educativi scolastici ed extrascolastici per minori;
  • residenziali, diurni e domiciliari disabili.

Progettazione e gestione dei servizi di trasporto sanitario e trasporto interno ospedaliero.

CIDAS è inoltre in possesso delle certificazioni secondo le norme UNI 11010 (servizi diurni e residenziali per disabili) e UNI 10928 (servizi residenziali per minori).

BILANCIO SOCIALE

Scarica il Bilancio Sociale CIDAS 2018
Scarica il Bilancio Sociale CIDAS 2017
[CIDAS ha incorporato nel mese di luglio 2018 la Cooperativa Camelot: scarica il bilancio sociale della Cooperativa Camelot 2017]
Scarica il Bilancio Sociale CIDAS 2016

2019
Quest’anno la cooperativa compie 40 anni. CIDAS è nata infatti nel 1979 per la volontà di un gruppo di famiglie con figli disabili, per offrire loro i migliori servizi. Da allora è iniziato un cammino di crescita che non si è più fermato e che oggi ci ha portato ad essere quasi 1600 soci e lavoratori che offrono servizi di cura ed assistenza rivolti, oltre che alle persone con disabilità, anche agli anziani, a bambini e ragazzi, forniamo trasporto sanitario, gestiamo servizi rivolti all’accoglienza ed integrazione dei migranti, ci occupiamo di mediazione sociale ed inclusione lavorativa. Siamo presenti in Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

La fusione con Camelot
Il primo dicembre 2018 è diventata operativa la fusione per incorporazione di Camelot, cooperativa sociale nata nel 1999. Dapprima si è occupata di servizi educativi, poi si è specializzata nel supporto ai migranti e nell’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati gestendo, nel 2006, il primo progetto del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) di Ferrara e, nel 2015, il primo hub regionale di accoglienza per
minori stranieri non accompagnai del Fondo Asilo Migrazione Integrazione (FAMI).
Nel 2010 Camelot è divenuta di tipo A e B con l’incorporazione della cooperativa Progetto Verde, avviando l’attività di inserimento lavorativo di persone svantaggiate e a rischio di marginalità.
A seguito della fusione con la cooperativa Persone in Movimento, dal 2017 Camelot ha operato nei territori di Ferrara, Bologna e Ravenna.
Al momento della fusione con CIDAS i soci e lavoratori di Camelot sono circa 400, con un’età media di 35 anni ed il 62% di componente
femminile.

2018
Avviene la fusione per incorporazione della cooperativa sociale Camelot.
La crescita della cooperativa ha permesso di rispondere in modo ancora più strutturato e qualificato alle opportunità di sviluppo e innovazione a livello locale, nazionale ed europeo.
CIDAS si aggiudica il primo progetto europeo “REBUILD ICT- enabled integration facilitator and life rebuilding guidance” del programma quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020, con altri 10 partner da Italia, Grecia, Spagna, Belgio e Germania tra cui UNESCO, per sviluppare tecnologie che aumentino le possibilità di integrazione dei migranti, in particolare relativamente all’accesso ai servizi del territorio.
La cooperativa partecipa al progetto educativo Web For Your Life, cofi nanziato dal Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con altre cooperative, per sensibilizzare i minori tra gli 11 e i 18 anni sull’utilizzo del web, sull’accesso a siti pericolosi e sul reperimento di sostanze psicoattive.
Il settore educativo ha inoltre realizzato per la prima volta la manifestazione di Estate Bambini 2018 con attività
dedicate ai bambini da 0 a 12 anni nella città di Ferrara.
Viene fondato il Consorzio Cooperativo Sociale Tecla, costituito su iniziativa di cooperative sociali della rete  ComeTe con l’obiettivo di fornire attività di ricerca, selezione e formazione di assistenti familiari e di baby sitter,
attraverso il Servizio Wellcome.
Viene inaugurato il Centro Socio Riabilitativo per Disabili Il Calicanto a Ferrara, una struttura socio-sanitaria a carattere residenziale che può ospitare fino a 20 persone che vivono in condizioni di disabilità psico-motorie,
minorazioni sensoriali, gravi disabilità motorie, cognitive e intellettive-relazionali.
Il ramo B della cooperativa ha inaugurato il servizio di portierato assegnato da ACER per la gestione e manutenzione del Nuovo Studentato di Ferrara Le Corti di Medoro.

2017
Ulteriori prospettive di ampliamento vengono poste con la progettazione e l’avvio della costruzione del Centro Socio Riabilitativo Residenziale per la disabilità di Ferrara Il Calicanto, e con la costituzione del Consorzio Pass, nel dicembre 2017, con l’obiettivo di progettare, costruire e gestire in concessione il Centro Polifunzionale Socio Sanitario, che sorgerà a Porto Tolle, frazione Ca’ Tiepolo.
CIDAS raggiunge una posizione professionale radicata nei settori dedicati alla cura e all’assistenza delle persone anziane, disabili e di minore età e al trasporto sanitario.

2007 – 2014
Passi importanti per il dimensionamento della cooperativa sono la fusione con la cooperativa sociale Residence Service nel 2007, l’aggiudicazione dei servizi di trasporto sanitario a Padova e Bergamo che permettono a CIDAS di proiettarsi su territori extraregionali, la partecipazione alla Società Prog Este, che in project financing completa la realizzazione del nuovo ospedale di Cona, l’attivazione della gestione del Centro Servizi Anziani di Copparo sempre in project financing nel 2009 e del Centro Socio Sanitario Assistenziale di Copparo nel 2014.
Dal 2011 CIDAS è soggetto accreditato nell’erogazione di servizi socio-sanitari per persone anziane e disabili e, dal 2013, nell’erogazione di servizi di trasporto sanitario con ambulanza.
Nel 2014 CIDAS entra a far parte della rete nazionale di servizi alla persona ComeTe.

1988
CIDAS assume l’attuale denominazione, modificando lo statuto, divenendo cooperativa di lavoro ed estendendo il proprio interesse in nuovi settori: il trasporto sanitario con ambulanza e l’assistenza alle persone anziane non autosufficienti.
Negli anni successivi si sviluppa rapidamente nel mercato degli appalti pubblici sapendo progettare e gestire servizi complessi a carattere residenziale e semi residenziale per persone anziane, disabili e minori.

Anni ’90
Nei primi anni ’90 si aggiudica i servizi di trasporto sanitario nella città di Parma, e subito dopo di Piacenza; il carattere extra-provinciale viene ulteriormente rafforzato dalla gestione della Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) di Medicina (BO).

1979 
Inizialmente denominata “M. Montessori”, viene fondata, su impulso dei Servizi Sociali Territoriali e per volontà di un gruppo di famiglie con figli disabili, per offrire loro i migliori servizi.

VISION
Vogliamo sviluppare, a fianco di quelli tradizionali, nuovi servizi ed espanderci in nuovi territori.
Ci impegniamo a cogliere e definire le esigenze espresse dalla Società e dalle Comunità, per creare e offrire risposte e soluzioni che migliorino la vita delle persone.

MISSION
Siamo una Cooperativa Sociale e ci prendiamo cura delle persone.
Lavoriamo con orgoglio, professionalità e competenza costruendo relazioni basate sull’ascolto, il sostegno e la fiducia.
Affrontiamo e risolviamo ogni giorno situazioni nuove, facendo della nostra capacità di cambiare e innovare una preziosa risorsa.

I NOSTRI VALORI
1. AFFIDABILITÀ E TRASPARENZA: l’onestà è la materia di cui è costruita la fiducia e dunque costituisce il cuore di ogni rapporto.
2. RISPETTO E SOLIDARIETÀ: perché riconoscere e garantire la dignità delle persone è il primo fondamentale passo per essere davvero al loro servizio.
3. PROFESSIONALITÀ, IMPEGNO E COMPETENZA: per fornire alle persone sempre il migliore servizio possibile.

Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 disciplina la materia della Responsabilità Amministrativa delle persone giuridiche e introduce la Responsabilità Amministrativa degli enti a seguito di determinati fatti illeciti compiuti nell’interesse o a vantaggio degli enti stessi.

Con tale Decreto è stato introdotto nel nostro ordinamento, a carico delle persone giuridiche, un regime di responsabilità (equiparabile sostanzialmente alla responsabilità penale), che va ad aggiungersi alla responsabilità della persona fisica che ha materialmente commesso determinati fatti illeciti e che mira a coinvolgere, nella punizione degli stessi, le società nel cui interesse o vantaggio i reati siano stati compiuti.

Gli autori del reato dal quale può derivare una responsabilità amministrativa a carico dell’ente possono essere: soggetti in posizione apicale, nonché le persone che esercitano, anche di fatto, la gestione e il controllo dell’ente e i soggetti subalterni, tipicamente i lavoratori dipendenti, ma anche soggetti esterni all’ente, ai quali sia stato affidato un incarico da svolgere sotto la direzione e la sorveglianza dei soggetti apicali.

La Responsabilità coinvolge il Patrimonio della Società e dunque gli interessi economici dei Soci.

La società non risponde se prova che da un lato l’organo dirigente, il Consiglio di Amministrazione, ha adottato e attuato un adeguato Modello di Organizzazione, gestione e controllo per prevenire i Reati, dall’altro il Consiglio di amministrazione ha introdotto un Organo di Vigilanza, comunemente denominato OdV, con il compito di vigilare sul funzionamento e l’osservanza del Modello.

A seguito dell’adozione da parte del Consiglio di Amministrazione del Modello di Organizzazione, Gestione e controllo ex D.lgs. 231/2001 per la prevenzione della responsabilità degli enti, e dell’art. 6 del medesimo decreto, è stato nominato l’Organismo di Vigilanza.

In tale ambito il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.lgs. 231/2001, di cui Soci e Dipendenti della Cooperativa sono stati messi a conoscenza e consultabile nell’Area Riservata, prevede che tutti coloro che vengano a conoscenza di informazioni relative alla commissione di reati o di fatti e/o comportamenti non conformi alle regole di condotta definite dalla Cooperativa Sociale CIDAS, ai sensi del D.lgs. 231/2001, possano effettuare segnalazioni spontanee all’Organismo di Vigilanza, preferibilmente utilizzando l’indirizzo di posta elettronica dell’Organismo: odv@cidas.coop.

Il Codice Etico della Cooperativa è parte integrante del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.lgs. 231/2001.

Il Codice Etico costituisce la “Carta dei Diritti e Doveri” che la Cooperativa riconosce e condivide a tutti i livelli dell’attività d’impresa. Con l’adozione del Codice Etico CIDAS intende ribadire e rafforzare i valori, quali la responsabilità etica nelle relazioni, l’equità e la trasparenza, verso i propri Soci e Dipendenti, ma anche verso l’esterno.

La corretta applicazione dei principi contenuti all’interno del Codice Etico è controllata da un apposito Organismo di Vigilanza, comunemente denominato OdV, che ha il compito di raccogliere le segnalazioni di presunte violazioni del Codice da parte di chiunque ne ravvisi l’esistenza.

Le presunte violazioni al Codice Etico possono essere segnalate all’OdV all’indirizzo email odv@cidas.coop.

Si specifica che gli autori delle segnalazioni, oltre che nel loro diritto alla riservatezza, saranno tutelati anche contro qualsiasi tentativo di ritorsione, discriminazione e penalizzazione.

CIDAS mette a conoscenza tutti i Soci e Dipendenti della Cooperativa del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.lgs. 231/2001, nel quale è contenuto il Codice Etico, ed esige il rispetto dello stesso anche da parte degli stakeholders con cui intrattiene rapporti, allo scopo di contribuire alla diffusione di una cultura eticamente responsabile di tutta l’organizzazione.

Scarica il Codice Etico

In fase di aggiornamento

Per richieste al Responsabile Protezione Dati DPO ex Regolamento UE n. 679/2016: dpo@cidas.coop.

Il nuovo Statuto è stato approvato dall’Assemblea Straordinaria dei Soci il 27 luglio 2018 ed è entrato in vigore il 1° dicembre 2018.

Scarica il nuovo Statuto di CIDAS

E’ consultabile il Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro delle Cooperative Sociali.

Scarica il CCNL
in-rete-logo

IN RETE: consorzio di imprese per lo sviluppo dei servizi alla persona, con sede a Modena. Ne fanno parte le Cooperative CIDAS, CADIAI, COOPSELIOS, GULLIVER, PRO.GES, COOPFOND e C.C.F.S.

consorzio-res-logo

RES – RIUNITE ESPERIENZE SOCIALI: consorzio di imprese che operano nell’ambito dei servizi educativi, socio – educativi e socio – assistenziali, con sede a Ferrara. Ne fanno parte le Cooperative CIDAS, CAMELOT, IL GERMOGLIO, GIROGIROTONDO, LE PAGINE e SERENA.

vision-logo

VISION: azienda leader nei trasporti scolastici, sanitari e per la disabilità, con sede a Treviso. Raggruppa Cooperative del Veneto, del Friuli Venezia Giulia e dell’Emilia-Romagna.

COME TE: rete nazionale che propone una risposta personalizzata alle famiglie in cerca di una soluzione di assistenza, dall’assistente di base a domicilio all’accoglienza in struttura, dai percorsi educativi individualizzati a consulenze professionali specialistiche (www.servizicomete.it).
Su iniziativa della rete ComeTe è nato il Consorzio Cooperativo Sociale Tecla, con l’obiettivo di fornire in particolare attività di ricerca, selezione e formazione di assistenti familiari e di baby sitter, attraverso il Servizio Wellcome.

PROG. ESTE: Società di Progetto, costituita insieme ad altre imprese cooperative e non, per la concessione della progettazione, costruzione e gestione dei servizi “no core” presso l’Ospedale di Cona, Ferrara.

Sovvenzioni, Contributi, Incarichi Retribuiti, Vantaggi Economici

Informazioni ex art. 1, comma 125, della legge 4 agosto 2017 n. 124

In relazione al disposto di cui all’art. 1, comma 125, della legge 124/2017, in merito all’obbligo di pubblicare nei propri siti internet o analoghi portali digitali, le informazioni relative a sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque vantaggi economici di qualunque genere dalle pubbliche amministrazioni e dai soggetti di cui al comma 125 del medesimo articolo, la Cooperativa attesta di avere ricevuto quanto elencato nei documenti riportati di seguito:

Cooperativa Sociale Cidas – Pubblicazioni Legge 124/2017

COGESA – Pubblicazioni Legge 124/2017

PASS – Pubblicazioni Legge 124/2017