Laboratorio Delta

Coordinatore: Nicola Rossi

Locanda degli Este
località Canale Ippolito 16/a
44021 CAPRILE di CODIGORO
nicola.rossi@cidas.coop

tel. +39 3461493068

NICOLA-ROSSI-cidas

Il Progetto

Il progetto sperimentale è frutto di una sinergia pubblico/privato, nasce da un’idea di ASP del Delta realizzata con la collaborazione dell’Associazione Più Felici con il progetto “Coltivare e vivere autonomie”.

Il progetto si propone di offrire a giovani con disabilità la possibilità di essere inseriti in un’attività di gruppo e di tempo libero che permetta il mantenimento e la potenzialità delle autonomie ma anche l’acquisizione di competenze legate al mondo della ristorazione e al mondo dell’orticultura. La finalità complessiva è quella del miglioramento della qualità della vita delle persone e delle comunità coinvolte.

Obiettivi del progetto

  • Sviluppare e incrementare l’autonomia sia sul piano personale che sociale
  • Sviluppare e stimolare le abilità cognitive esistenti o latenti
  • Fornire occasioni di socializzazione
  • Collaborare con gli altri servizi per favorire l’inserimento lavorativo in situazioni vere e concrete
  • Modificare l’immaginario collettivo che vede la persona con disabilità come “incapace” a diventare autonoma
  • Favorire l’acquisizione di ruolo sociale attivo capace di progettualità
  • Sperimentare metodologie e attività innovative nel nostro contesto
  • Favorire il coinvolgimento e la sinergia tra servizi, Enti e mondo imprenditoriale territoriale
  • Contribuire a prevenire il rischio di nuove e vecchie forme di istituzionalizzazione
  • Sollievo ai caregiver

Orari di apertura

Gli orari di apertura sono dalle 15.00 alle 18.00, il lunedì, il mercoledì e il giovedì

Posti

Il progetto prevede l’inserimento di un massimo di 10 ragazzi e ragazze residenti nel Distretto Sud Est / ASP del Delta.

Destinatari del progetto sono persone che presentano una disabilità intellettiva lieve o media con buone autonomie personali, sociali e relazionali.

I nostri professionisti

L’equipe è composta da: Coordinatore, Oss, Educatori, esperto di ristorazione ed esperto nell’attività di orticoltura.

Le modalità di accesso sono esclusivamente dell’Asp del Delta attraverso gli assistente sociale del territorio.

Il progetto vuole inserirsi in un’ottica innovativa rispetto agli attuali servizi diurni per persone disabili presenti sul territorio dell’Asp del delta Ferrarese.

Si connota come un intervento socio educativo di gruppo per  giovani (18-40 anni) con lieve disabilità che ad oggi non trovano risposte nell’offerta dei servizi presenti sul territorio, ma che non possono accedere direttamente al lavoro e che richiedono un programma personalizzato finalizzato ad acquisire competenze anche di tipo professionale.

L’obiettivo è svolgere attività per il mantenimento e il potenziamento delle abilità che consentono l’autonomia delle persone nella gestione di alcune azioni della vita quotidiana.

Il 26 settembre CIDAS alla SUMMER SCHOOL 2022 dell’Università di Siena | TERRITORI IN MIGRAZIONE

L’accoglienza e l’integrazione delle persone straniere rappresenta una delle questioni socio-economiche più rilevanti degli ultimi decenni; specchio di un’evoluzione culturale e demografica in atto, che condiziona in modo determinante l’agenda politica e…

CIDAS al Ferrara Buskers Festival

La nostra Cooperativa rinnova il supporto al Buskers Festival perché intende la cura delle persone non solo come presa in carico degli aspetti socio sanitari, ma come approccio olistico al loro benessere.
Gli artisti entreranno nei cortili e nei giardini delle nostre strutture per anziani e persone con disabilità e interagiranno in un laboratorio musicale con i rifugiati accolti nel progetto SAI ordinari di Ferrara.

FAMI Reboot – Percorsi e azioni di capacity building per il benessere di comunità nell’ambito di processi migratori

“Re.boot”: interventi di rafforzamento e qualificazione della rete dei servizi socioassistenziali dell’Area Metropolitana di Bologna a supporto di nuclei familiari con minori provenienti da Paesi terzi – il paper delle colleghe Silvia Tarallini e Antonella Ciccarelli

Tutti i nostri servizi