Il Calicanto

Coordinatore: Fabrizio Smecca

Via dei Tigli, 3/2
44123 Ferrara
ilcalicanto@cidas.coop
fabrizio.smecca@cidas.coop
tel. +39 0532 63030
fax +39 0532 740480

foto-Fabrizio-Smecca_coordinatore

La struttura

Il Centro Socio Riabilitativo Residenziale “Il Calicanto” è una struttura socio-sanitaria a carattere residenziale che fornisce accoglienza a persone che vivono in condizioni di disabilità psico-motorie, minorazioni sensoriali, gravi disabilità motorie, cognitive e intellettive-relazionali.
La struttura è stata realizzata ex novo dalla Cooperativa CIDAS nell’ampio complesso immobiliare ‘Residence Service’, che ospita altre attività della Cooperativa.

Orari di visita

Tutti i giorni dalle ore 10.30 alle ore 12.00 e dalle ore 16.30 alle ore 18.30.

Posti

CSRR “Il Calicanto” offre 20 posti in regime di Accreditamento.

I nostri professionisti

Coordinatore, Infermieri, Fisioterapista, Medico, Educatori, O.S.S. (Operatori Socio Sanitari), Addetti alle pulizie.

Servizio di Assistenza

È garantita 24h su 24h la presenza di O.S.S. qualificati, i quali assicurano, in relazione alle esigenze individuali, l’assistenza necessaria per la cura e l’igiene di ciascun Utente. Gli O.S.S. provvedono infatti all’igiene, all’alimentazione, all’abbigliamento, alla mobilizzazione e alla socializzazione dell’Utente, rapportandosi costantemente con l’Educatore Professionale, l’Infermiere Professionale ed il Terapista della Riabilitazione.

Servizio Educativo

È garantita la presenza del personale educativo tutti i giorni, dalle ore 7.30 alle ore 20.30.
L’Educatore Professionale elabora, pianifica e rende operativo il progetto educativo di ciascun Utente, rapportandosi come figura di raccordo tra quest’ultimo, la sua famiglia e le figure professionali del Centro. Si occupa altresì di organizzare lo svolgimento delle attività quotidiane, le quali offrono occasioni di vita comunitaria, ricreativa e culturale, con l’obiettivo di contribuire al pieno sviluppo delle potenzialità relazionali, motorie e cognitive, caratterizzanti la crescita personale dell’Utente.
Le attività svolte settimanalmente all’interno della struttura si distinguono in attività di rilassamento e benessere quali musicoterapia e laboratorio teatrale.
Altresì sono organizzate attività ricreative esterne in collaborazione con alcune Associazioni di volontariato del territorio e la pet therapy.

Servizio Infermieristico

È garantita la presenza dell’infermiere professionale tutti i giorni dalle ore 7.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 21.00.
L’infermiere professionale si occupa di assistere costantemente lo stato di salute dell’Utente, attraverso la somministrazione delle terapie farmacologiche prescritte, la rilevazione dei parametri vitali, la prenotazione delle visite specialistiche e la compilazione della documentazione sanitaria personale.
*Il servizio di assistenza sanitaria di base è garantito dalla presenza del medico, il quale è disponibile, presso la struttura, il mercoledì dalle ore 15.30 alle ore 17.30.

Servizio Riabilitativo

All’interno di una palestra attrezzata, l’attività fisioterapica viene eseguita da un fisioterapista che realizza programmi di riabilitazione personalizzati, studiati e coordinati in collaborazione con il medico fisiatra e/o il medico di base.
Presso la struttura è garantita la presenza del fisioterapista il martedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30 e il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Servizi Alberghieri

  • ALLOGGIO: la struttura è articolata su due piani e dispone di dodici camere, di cui otto doppie e quattro singole, ciascuna fornita di servizi igienici indipendenti e di confort tecnologici.
  • RISTORAZIONE: il servizio garantisce un’alimentazione adeguata alle esigenze dietetiche di ciascun Ospite, personalizzandone la fornitura secondo gusti e bisogni.
    Il menù, esposto in luogo visibile ad Ospiti e parenti, è stagionale e varia giornalmente, ripetendosi ogni quattro settimane.
  • LAVANDERIA: è disponibile il servizio di lavaggio, stiratura, ritiro e consegna di tutta la biancheria personale dell’Utente. A tal fine gli effetti personali vengono identificati tramite simbolo alfanumerico.
  • GIARDINO: è presente un’area verde all’interno della struttura, consistente in un ampio parco ombreggiato ed attrezzato con percorsi protetti, illuminato nelle ore notturne al fine di garantire la sicurezza degli Utenti, realizzato in continuità progettuale con il “Giardino della Felicità”.
  • TRASPORTI: il CSRR dispone di veicoli attrezzati per il trasporto disabili, utilizzati per lo svolgimento di attività integrative extra struttura e l’accompagnamento in presidi ospedalieri e/o ambulatori specialistici.

Il Bilancio sociale CIDAS 2020

La vocazione di CIDAS è quella di prendersi cura delle persone e delle comunità, in costante collaborazione con le istituzioni e le realtà del territorio. Allo stesso modo il Bilancio Sociale della cooperativa vuole essere al servizio di tutti gli stakeholder, con l’obiettivo di presentare il lavoro sviluppato nel 2020 e prefigurare gli scenari verso […]

Come costruire l’accoglienza di domani. La due giorni di Europasilo

Sette proposte per riformare il sistema di accoglienza e integrazione italiano e farlo procedere verso un futuro più roseo. Questo quanto proposto dalla rete nazionale per il diritto d’asilo Europasilo, che il 16 e 17 aprile, ha organizzato una due giorno di confronti on line per illustrarne le diverse proposte. Se ti sei perso questo […]

Modalità di accesso come utente accreditato con l’Azienda USL

1. Per gli Utenti provenienti dai territori del Distretto Centro Nord delle zone sociali di Ferrara-Masi Torello e Voghiera, la domanda di ammissione al CSRR va indirizzata al competente Centro Servizi alla Persona (ASP) – comune di Ferrara (tel. 0532-201557, mail segretariato@aspfe.it), il quale attiva la Commissione dell’Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM).
Per gli Utenti provenienti dai territori dei Distretti Ovest, Sud Est e Centro Nord della zona sociale dell’Unione Terre e Fiumi, la domanda di ammissione verrà indirizzata alle ASP del Comune o delle Associazioni dei Comuni competenti.
2. L’UVM effettua gli accertamenti, di norma prima dell’ingresso dell’utente al Centro, classificandolo secondo i criteri indicati nella Determina del Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali n° 2023 del 02 marzo 2010.
3. La Direzione della struttura si occupa di formalizzare l’ingresso dell’Utente, attraverso una fase conoscitiva, di osservazione, progettuale e sperimentale ed, in ultima analisi, di verifica. La sottoscrizione del Contratto di Ospitalità formalizza l’ingresso dell’Utente.

Tutti i nostri servizi