L’assemblea dei soci di CIDAS ha approvato il bilancio 2023

CIDAS registra un fatturato di oltre 68 milioni, + 10,42% rispetto al 2022.

L’assemblea delle socie e soci si è riunita per approvare il bilancio di CIDAS, che ha chiuso l’esercizio 2023 con 68.495.56 euro di ricavi, registrando una crescita del 10,42% rispetto all’anno precedente e un utile di 417.017 euro.

Gli oltre 700 soci riuniti in presenza e tramite delega hanno votato l’approvazione del bilancio 2023 che ha registrato un importante risultato economico che sottolinea il grande impegno che la Cooperativa ha profuso nello scorso anno.
Il Presidente Bertarelli, nella sua relazione, ha sottolineato quanto il risultato del 2023 sia di fatto un ottimo risultato che nonostante i fattori esterni quali i costi energetici e gli interessi bancari che continuano ad essere alti, è stato possibile grazie al lavoro di tutte le persone che lavorano in CIDAS.

Sono stati portati all’attenzione temi urgenti e strategici quali l’insufficienza delle risorse per fornire un welfare pubblico adeguato ai bisogni e alle sfide della nostra contemporaneità, la cronica difficoltà nel reperire professionisti dell’ambito socio sanitario come infermieri e OSS, le criticità derivanti dall’insufficienza del sistema educativo per la prima infanzia e delle politiche per l’accoglienza dei migranti.
Lo sviluppo della Cooperativa, tuttavia prosegue seguendo traiettorie sostenibili e secondo i principi fondanti di CIDAS, che nel 2023 ha portato a 124 incarichi, a tante conferme, ma anche nuovi territori, segnale che sottolinea la grande considerazione esistente nei confronti della Cooperativa.

CIDAS, continuerà a mettere a disposizione delle diverse comunità le proprie competenze e professionalità, al fine di offrire i migliori servizi possibili, come tra l’altro è stato fatto finora sia in fase pandemica che post emergenza, dove non è mai mancato nulla a utenti e beneficiari, anche facendo ricorso alle riserve accumulate negli anni da cooperatrici e cooperatori; la Cooperativa è e sarà sempre a disposizione e al fianco delle istituzioni per co-progettare i servizi di welfare perché consapevole dei bisogni e delle necessità delle persone.

Sono diverse le sfide che CIDAS dovrà affrontare nel 2024; tra queste, ci sarà il raggiungimento della certificazione della parità di genere, obiettivo al quale CIDAS tiene particolarmente.

Sono sati tantissimi gli ospiti intervenuti, da Monsignor Gian Carlo Perego, Arcivescovo di Ferrara e Comacchio al Prefetto di Ferrara, Massimo Marchesiello, all’Assessore Regionale al Bilancio Paolo Calvano, fino all’Assessore al Welfare del Comune di Bologna, Luca Rizzo Nervo fino ai vertici di Legacoop, con Stefano Gamberini Presidente nazionale, Daniele Montroni Presidente regionale e Paolo Barbieri Presidente Legacoop Estense.