Proseguono gli appuntamenti a Portomaggiore con il “Ri-troviamoci al CaFè” 

In programma nuove attività per il progetto coordinato da CIDAS e rivolto alle persone con disturbi cognitivi e ai loro familiari.

Nell’ambito dei Caffè Alzheimer, prosegue con nuove attività il “Ri-troviamoci al CaFè” di Portomaggiore (Fe), il progetto attivo dal 2010, che si svolge presso la Casa della Salute della cittadina ferrarese due giovedì al mese, dalle 14.30 alle 17.30, e che è coordinato da CIDAS in collaborazione con ASP Eppi Manica Salvatori e il Servizio Sanitario dell’Emilia-Romagna.

Sono tantissime le proposte progettate e condotte da una equipe multi-disciplinare di esperti che nel corso dell’anno vengono realizzate al Café per coinvolgere le persone con disturbi cognitivi e i loro familiari.

Oltre agli incontri rivolti all’informazione sulla malattia, agli spazi di riflessione, confronto e sostegno tra familiari che devono affrontare le medesime problematiche legate alla patologia, tra queste, a fine anno ci sarà anche “Memorie d’argilla”, un ciclo di incontri condotto da Claudia Marino di Metakeramos, che attraverso la lavorazione dell’argilla e la produzione di oggetti ceramici favorirà un percorso di condivisione utente-caregiver. Entrambi si approcceranno all’esperienza in modo paritario, proprio per questo sicuramente sarà in grado di emozionare e agire sulla talvolta difficile relazione di cura.

I Caffè Alzheimer sono stati pensati proprio per stimolare il consolidamento della memoria e allo stesso tempo favorire il benessere psico-fisico dei pazienti. Questi percorsi hanno inoltre lo scopo di dare sostegno ai familiari delle persone colpite da deterioramento cognitivo, facendoli sentire meno soli nel loro ruolo di caregiver.

Per informazioni: info@cidas.coop
Programma scaricabile