Nasce “C’è un Problema in Città”, il gioco di ruolo che promuove la Sicurezza Urbana e la Partecipazione Comunitaria a Ferrara

Il progetto è stato presentato martedì 5 dicembre in Comune dall’Ufficio Sicurezza Urbana e dal Centro di Mediazione.

Il gioco di ruolo “C’è un Problema in Città” è il risultato di una lunga e innovativa collaborazione tra l’Ufficio Sicurezza Urbana e il Centro di Mediazione gestito del Comune di Ferrara gestito da CIDAS. Il progetto ha visto anche la compartecipazione degli Istituti Secondari di primo e secondo grado della città, supportata dalla Regione Emilia Romagna. 

“C’è un problema in città” è stato generato grazie all’esito positivo dei laboratori di insegnanti e studenti che hanno spinto l’Ufficio Sicurezza Urbana e il Centro di Mediazione a creare uno strumento didattico e formativo alternativo, in grado di trattare in modo coinvolgente le tematiche affrontate nei laboratori.

La bozza sperimentale del gioco è stata inizialmente ideata nel 2020, ma è diventata una realtà a tutti gli effetti nel 2022 grazie al contributo della Regione Emilia-Romagna che ne ha permesso il perfezionamento e la finale realizzazione. Il gioco punta ad offrire alle scuole uno strumento per potere trattare i temi di carattere civico in forma divertente, stimolando al tempo stesso una riflessione tra i partecipanti. Questo approccio mira a stimolare il confronto, l’ascolto, il dialogo e la negoziazione tra i giocatori, l’obiettivo principale è quello di mettere i ragazzi nella condizione di doversi confrontare, di essere stimolati ad ascoltare il punto di vista degli altri e di mediare al fine di ottenere un risultato “migliorativo” per tutti.

I giocatori, impersonificando personaggi o categorie (associazioni, anziani, famiglie, adolescenti, commercianti, ecc.), cercheranno di orientare le azioni dell’Amministrazione in risposta a problematiche comuni in un quartiere.

Il gioco è ora disponibile per l’utilizzo sia all’interno delle scuole che per professionisti e addetti ai lavori interessati alla sicurezza urbana integrata. È volontà dell’Amministrazione comunale donare una copia a tutti gli Istituti secondari di primo e secondo grado della città.