Le sfide del lavoro, CIDAS esempio virtuoso con il Laboratorio Socio Occupazionale Delta di Codigoro

Grande evento presso il Castello di Mesola, momento che ha rappresentato un incontro significativo tra istituzioni, aziende, terzo settore, enti di formazione e persone che beneficiano dei servizi di mediazione lavorativa, con l’obiettivo di sensibilizzare la comunità locale sul valore della rete multi professionale e del lavoro congiunto per l’inclusione lavorativa delle persone più fragili e con disabilità. Durante l’iniziativa hanno partecipato i Comuni di Codigoro, Comacchio, Mesola, Lagosanto, Fiscaglia e Goro.

A fare gli onori di casa Il sindaco Gianni Michele Padovani che ha espresso la sua gratitudine ai vertici dell’Asp e ai soggetti coinvolti nella rete multi professionale, insieme alle aziende che hanno collaborato per favorire l’inserimento lavorativo delle persone vulnerabili. Fra i presenti anche la direttrice dell’Asp, Angela Petrucciani che ha condotto l’incontro.

Fra gli esempi virtuosi anche un opera a firma CIDAS, il laboratorio socio occupazionale di Caprile, frutto del progetto ‘Io voglioposso lavorare’, promosso dall’Asp del Delta.

I ragazzi hanno l’aspirazione di diventare cuochi e camerieri, CIDAS per questo prossimamente lancerà un nuovo progetto che coronerà il loro sogno: l’inaugurazione del ristorante ‘Casa e Bottega’. Il grande giorno sarà il 12 ottobre.

Galleria fotografica

Rassegna stampa