Un evento laboratoriale pubblico conclude a Imola il progetto europeo contro le discriminazioni

Sono aperte le iscrizioni all’evento del 29 gennaio – dalle 9 alle 13, presso la Sala Dopo di Noi della Fondazione Santa Caterina a Imola – che conclude il progetto europeo Erasmus+ CAaD, Creative Action against Discrimination, sviluppato nel 2021 sul territorio imolese, con lo scopo di sensibilizzare ai temi della discriminazione e del razzismo, attraverso partiche e azioni creative, come il teatro.

Tenuto dalla cooperativa sociale Giolli di Parma, in collaborazione con la cooperativa sociale CIDAS, il progetto CAaD è stato finanziato dalla Comunità Europea e si è svolto con partner internazionali come Stand 129 Kulturhaus Brotfabrik di Vienna (Austria), SOS Racismo Gipuzkoa (Spagna), Fondazione Artemisszió (Ungheria).
La finalità del progetto CAaD è stata quella di immaginare e realizzare percorsi di formazione innovativi e laboratori creativi e teatrali con metodi e strumenti artistici, sul tema del superamento delle discriminazioni.

“Quello del 29, con inizio alle 9, sarà un evento pubblico e laboratoriale che risponderà alla domanda: si può fare teatro contro la discriminazione? Durante la mattinata – spiega Massimiliano Filoni di Giolli – presenteremo il toolkit, un corredo di strumenti sul teatro come mezzo di contrasto al razzismo e assieme ai partecipanti sperimenteremo le tecniche implementate, attraverso un laboratorio teatrale condotto dal collega Roberto Mazzini”.

Questo momento di restituzione del percorso progettuale appena concluso e di condivisione degli strumenti messi a punto, si rivolge a cittadine e cittadini, in particolare educatori, volontari, insegnanti, formatori, formatori teatrali, operatori sociali, membri di associazioni, a chi si occupa di formazione degli adulti in contesto formale ed informale e a chiunque sia interessato a ricercare un approccio creativo nel campo dell’antidiscriminazione e nella propria attività quotidiana.

“CIDAS, che a Imola gestisce i progetti di accoglienza del Nuovo Circondario, parteciperà con i propri operatori per condividere un momento di apprendimento e messa in gioco che siamo certi sarà molto formativo per tutti. Siamo lieti di aver contribuito allo sviluppo di questo progetto perché promuove, attraverso una pratica collettiva, una modalità creativa per trovare, nelle differenze, ciò che ci avvicina. Una possibilità che si concretizza solo facendo rete con le istituzioni e le realtà del territorio con cui da tempo collaboriamo” afferma Francesco Grossi, coordinatore dei progetti di accoglienza e integrazione della cooperativa CIDAS.

Per informazioni e iscrizioni si può scrivere a teatro-forum@giollicoop.it o chiamare il 3392294412. Si richiede il Green Pass.

Programma dell’evento:

9:00 – 9:30 registrazione e benvenuto

9:30 – 10:30 presentazione del progetto e del toolkit “Strumenti teatrali per formatori ed educatori nel campo dell’anti-discriminazione”

10:30 – 11:00 coffee break e networking

11:00 – 13:00 laboratorio teatrale: “Teatro come strumento di contrasto alla discriminazione” a cura di Roberto Mazzini di Cooperativa Giolli

Rassegna stampa

NelPaese.it – 20/01/2022
Corriere Romagna – 29/01/2022