Avviso di selezione comparativa – Esperto Legale

ESITO SELEZIONE ESPERTO LEGALE PROGETTO FAMI COVER PROG 3613
A seguito della comparazione dei curricula pervenuti si rende noto che è stato individuato, nell. Avv. Lorella Cancelli l’esperto a cui affidare l’incarico in oggetto.  

Oggetto: Procedura di selezione comparativa per il conferimento di un incarico individuale, in regime di lavoro autonomo per attività di verifica e revisione legale in merito alla correttezza delle procedure di affidamento espletate e dei relativi contratti stipulati nell’ambito del progetto “COVER: Comunità Oltre la Violenza a danno di minori stranieri Emilia-Romagna” PROG-3613, Obiettivo Specifico 2.Integrazione / Migrazione legale – Obiettivo Nazionale: ON 3 – lett j) Governance dei servizi – Interventi di sistema per il rafforzamento della prevenzione e del contrasto delle violenze a danno di minori stranieri CUP I49J21000060005

  1. INFORMAZIONI GENERALI 

Nell’ambito del progetto COVER: Comunità Oltre la Violenza a danno di minori stranieri Emilia-Romagna PROG-3613, Obiettivo Specifico 2.Integrazione / Migrazione legale – Obiettivo Nazionale: ON 3 – lett j) Governance dei servizi – Interventi di sistema per il rafforzamento della prevenzione e del contrasto delle violenze a danno di minori stranieri, finanziato a valere sul Fondo FAMI – Asilo, Migrazione ed Integrazione 2014-2020 CUP I49J21000060005 , CIDAS Società Cooperativa sociale, in quanto Beneficiario Finale del suddetto progetto, nell’ambito degli obblighi derivanti dalla sottoscrizione del Documento di Convenzione di Sovvenzione, avvia una procedura di selezione comparativa per l’individuazione di un Esperto Legale, il quale sarà incaricato di verificare, in relazione agli appalti di servizi, di forniture e di lavori e al conferimento di incarichi individuali esterni nell’ambito della realizzazione delle attività finanziate, la correttezza delle procedure di affidamento espletate e dei relativi contratti stipulati. 

Come da Comunicazione di Avvio delle Attività, le attività progettuali hanno inizio a decorrere dal 01/04/2021 e termineranno, come da Convenzione di Sovvenzione, entro e non oltre il 30/09/2022.

L’importo complessivo finanziato è pari ad € 899.666,65 così come previsto all’art.5 della Convenzione di Sovvenzione, Budget di progetto e relativo Cronogramma, di cui 840.809,97 € di costi diretti e 58.856,68 € di costi indiretti.

Il partenariato del suddetto progetto è composto da:

  1. C.I.D.A.S. Società Cooperativa Sociale – Beneficiario Finale
  2. ANCI Emilia-Romagna (Associazione regionale dei Comuni dell’Emilia-Romagna;
  3. CIAC Centro Immigrazione Asilo e Cooperazione Internazionale;
  4. Comune di Ravenna;
  5. Dimora d’Abramo Cooperativa Sociale e di Solidarietà – Società Cooperativa;
  6. Gulliver Società Cooperativa Sociale;
  7. SOL.CO. PIACENZA Consorzio di cooperative sociali.
  1. OGGETTO DELL’INCARICO

Come previsto dal Manuale delle Regole di Ammissibilità delle Spese, allegato al presente Avviso, nell’ambito del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2014-2020, l’Autorità Responsabile si avvale della figura dell’Esperto legale, al fine di verificare, in relazione agli appalti di servizi, di forniture e di lavori e al conferimento di incarichi individuali esterni nell’ambito della realizzazione delle attività finanziate, la correttezza delle procedure di affidamento espletate e dei relativi contratti stipulati, al fine di tutelare i principi di libera concorrenza, parità di trattamento, non discriminazione, trasparenza, proporzionalità e pubblicità. 

Nello specifico le verifiche che l’Esperto legale dovrà espletare dovranno essere effettuate sulla documentazione in originale e, come da Manuale Operativo dei Controlli dell’Esperto Legale, dovranno riguardare:

  1. con riferimento alle spese della macrovoce A – Costi del personale (ad esclusione

del personale interno stabilmente in organico, in quanto non rientrante in nessun

caso nella definizione di “affidamenti oggetto di controllo” riportata nel paragrafo

2.3.3):

  1. l’effettivo espletamento di una procedura comparativa in coerenza con le normative applicabili (D. Lgs. 165/2001) e comunque secondo quanto previsto dal Vademecum di Attuazione dei Progetti;
  2. la presenza di idonea motivazione, nel solo caso di committenti privati e in cui oggetto di verifica siano affidamenti intuitu personae per importi inferiori ad € 5.000,00;
  3. la presenza nel Contratto di tutti gli elementi necessari per la regolamentazione dell’accordo;
  4. la sottoscrizione del Contratto da parte di soggetti dotati di adeguati poteri di firma;
  5. la coerenza tra l’oggetto del contratto e il Curriculum Vitae della risorsa;
  6. la correttezza della qualificazione giuridica del rapporto di lavoro.
  1. con riferimento alle altre macrocategorie di costo (eccetto le spese relative a revisore indipendente ed esperto legale, rientranti nella macrovoce G – Auditors, escluse dai controlli pur se rientranti nella definizione di “affidamenti oggetto della verifica”):
  1. l’effettivo espletamento di una procedura ad evidenza pubblica, rispettosa dei principi di libera concorrenza, parità di trattamento, non discriminazione, trasparenza, proporzionalità e pubblicità;
  2. la conformità delle procedure per l’individuazione dei soggetti fornitori di beni o servizi e degli appaltatori di lavori alle previsioni normative vigenti1 (in primis D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50) e a quelle specifiche del Fondo (Manuale delle Regole di Ammissibilità delle Spese nell’ambito del FAMI e il Vademecum di Attuazione dei Progetti);
  3. il possesso da parte dei terzi affidatari dei requisiti e delle competenze richieste dall’intervento;
  4. la presenza nel Contratto di tutti gli elementi necessari per la regolamentazione dell’accordo;
  5. la sottoscrizione del Contratto da parte di soggetti dotati di adeguati poteri di firma;
  6. l’adempimento degli obblighi di cui all’art. 3 della Legge n. 136 del 2010, con riferimento agli appalti di servizi, forniture e lavori (presenza della clausola di assunzione degli obblighi di tracciabilità; della comunicazione del conto corrente dedicato da parte dell’appaltatore; l’indicazione del CIG e del CUP sullo strumento di pagamento);
  7. l’assolvimento degli obblighi previsti in materia di documentazione antimafia di cui agli articoli 82 e s.s. del D. Lgs. 6 settembre 2011, n.159, nonché la presenza dell’autocertificazione antimafia per affidamenti il cui importo è pari o superiore ad € 5.000,00 (IVA esclusa) fino alla soglia prevista dall’art.83 comma 3 lettera e);
  8. il rispetto da parte dei terzi affidatari del divieto di “subaffidare” ad altri soggetti l’esecuzione, anche di parte, delle attività.

A seguito delle verifiche suindicate, effettuate sulla documentazione in originale, l’esperto legale deve procedere alla formalizzazione delle stesse attraverso la predisposizione e la validazione dei seguenti modelli:

  • Attestazione legale;
  • Allegato 1 – Domanda di rimborso – Dettaglio delle spese verificate;
  • Allegato 2 – Risultanze della verifica dell’Esperto legale;
  • Allegato 3 – Dichiarazione sostitutiva iscrizione albo professionale 

Le verifiche dell’esperto legale devono essere trasmesse all’Autorità Responsabile entro 20 giorni dalla trasmissione di ciascuna richiesta di rimborso. 

I periodi di riferimento per la presentazione della Domande di rimborso delle spese sostenute previsti dalla Convenzione di Sovvenzione sono i seguenti: 

  • 1° Domanda di rimborso intermedio entro il 30 ottobre 2021 – inutilizzata
  • 2° Domanda di rimborso intermedio obbligatoria entro il 28 febbraio 2022;
  • Domanda di rimborso finale entro e non oltre il 30 ottobre 2022

Per ciò che concerne la 2° richiesta di rimborso intermedio, le relative verifiche dovranno essere svolte nel periodo compreso tra il 1° e il 20 marzo 2022. 

Per ciò che concerne la Domanda di rimborso finale, le relative verifiche dovranno essere svolte nel periodo compreso tra il 1° e il 20 novembre 2022. 

  1. DURATA E SEDI DI LAVORO

L’affidamento sopra descritto avrà un periodo di durata di circa 10 mesi fino alla data stimabile del 30 novembre 2022, termine ultimo previsto dalla Convenzione di Sovvenzione. 

Si prevede un impegno minimo di 40 giorni lavorativi nell’intero arco temporale del suddetto progetto.

Compatibilmente con le necessità e le direttive nazionali in termini di sicurezza derivanti dalla situazione pandemica da Covid-19, le sedi legali presso le quali si dovrebbero svolgere le attività di revisione sono le seguenti:

  1. C.I.D.A.S. Società Cooperativa Sociale – Beneficiario Finale > via Bologna 389, Ferrara (FE);
  2. ANCI Emilia-Romagna (Associazione regionale dei Comuni dell’Emilia-Romagna)  Via della Liberazione 13 – Bologna;
  3. CIAC Centro Immigrazione Asilo e Cooperazione Internazionale, viale Toscanini n. 2/A Parma;
  4. Comune di Ravenna Piazza del Popolo, 1 Ravenna;
  5. Dimora d’Abramo Cooperativa Sociale e di Solidarietà – Società Cooperativa Via Normandia, 26 Reggio Emilia;
  6. Gulliver Società Cooperativa Sociale Via Galileo Galilei n. 168, Modena;
  7. SOL.CO. PIACENZA Consorzio di cooperative sociali, Viale Sant’Ambrogio, 19, Piacenza.
  1. COMPENSO

Il compenso massimo, relativo alla suddetta attività di verifica legale, è fissato, da budget di progetto, a 5.000,00 €. Il compenso, da intendersi omnicomprensivo, sarà liquidato dal Beneficiario Finale CIDAS Società Cooperativa sociale.

  1. INFORMAZIONI IN MERITO ALLA SELEZIONE

La figura selezionata a svolgere l’attività di esperto legale dovrà presentare uno dei seguenti requisiti, indicati dall’Autorità Responsabile del Fondo FAMI nel Manuale Operativo dei Controlli dell’Esperto Legale: 

  • essere un Professionista iscritto all’Albo degli Avvocati da almeno 5 anni.
  • essere uno Studio Legale Associato. In questo caso è necessario che il soggetto preposto alla firma sia iscritto all’Albo da almeno 5 anni e sia munito di formale delega per la sottoscrizione della documentazione in nome e per conto del Partner dello Studio Legale Associato. 

Per poter validamente assumere l’incarico di Esperto legale del progetto è necessario

possedere il requisito di indipendenza ovvero essere indipendenti dal Beneficiario Finale, tanto sotto il profilo intellettuale quanto sotto il profilo formale.

Nel momento in cui l’incarico sia affidato ad uno Studio Legale Associato, il suddetto requisito è esteso anche a quest’ultimo.

La valutazione delle proposte avverrà in maniera comparativa, tenendo conto dell’offerta economica presentata e dell’esperienza maturata dal proponente nell’ambito di progetti finanziati dal Fondo FAMI, in particolare tenendo conto i seguenti criteri:

Criteri di valutazione delle propostePunteggio massimo
Anni di esperienza nell’ambito di attività di revisione erogate per progetti finanziati solo ed esclusivamente sul Fondo FAMIMAX 20 PUNTI
Anni di esperienza nell’ambito di attività di revisione erogate per progetti finanziati solo ed esclusivamente su fondi Europei e NazionaliMAX 10 PUNTI
Numero dei progetti e relativi importi revisionati nell’ambito del Fondo Fami MAX 20 PUNTI
Numero dei progetti e relativi importi revisionati nell’ambito di fondi Europei e NazionaliMAX 10 PUNTI
Offerta economicamente più vantaggiosaMAX 40 PUNTI
TOTALE100 PUNTI

Punteggio minimo per l’ammissione alla valutazione: 50 punti.

Le proposte saranno valutate da un’apposita Commissione, nominata da CIDAS Società Cooperativa Sociale, mediante attribuzione di punteggio numerico assegnato secondo la griglia di cui sopra e secondo quanto dichiarato dal professionista partecipante alla selezione in oggetto nell’allegato 4, documento redatto sottoforma di Dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi e per gli effetti dell’art. 46 D.P.R. n. 445/2000, debitamente compilato e sottoscritto digitalmente, al quale andrà obbligatoriamente allegata copia fotostatica di un documento d’identità del dichiarante. 

  1. PREVENTIVI E TERMINE DI PRESENTAZIONE

Il preventivo, il curriculum vitae e l’allegato 4 dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 23/12/2021 ai seguenti indirizzi di posta elettronica: 

  • cidas@pec.it

e, in copia:

  • caterina.gardumi@cidas.coop

Si rende altresì noto che tale selezione comparativa verrà considerata valida, e pertanto si procederà all’affidamento dell’incarico, anche in presenza di una sola richiesta di preventivo pervenuta.

  1. DOCUMENTI DELLA PRESENTE PROCEDURA
  1. Presente avviso;
  2. Allegati all’avviso: 
  1. RICHIESTA DI EVENTUALI CHIARIMENTI

Eventuali chiarimenti possono essere richiesti esclusivamente a mezzo mail agli indirizzi elencati al punto 5. Preventivi e termini di presentazione, a decorrere dal giorno 10/12/2021 ed entro e non oltre le ore 10:00 del giorno 23/12/2021.

Le risposte ai quesiti saranno fornite a mezzo mail agli interessati.

I soggetti che intendono partecipare alla presente selezione sono tenuti a visionare il sito di CIDAS Società Cooperativa Sociale, nella sezione Lavora Con Noi – Ricerche in corso, fino al giorno prima della scadenza del termine per la presentazione delle domande per eventuali informazioni integrative.

  1. TUTELA DEI DATI PERSONALI

Tutti i dati di cui CIDAS verrà in possesso a seguito della presente procedura verranno trattati ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 nell’ambito del rapporto precontrattuale o contrattuale. La presentazione della domanda di partecipazione all’avviso da parte dei candidati implica il conferimento del consenso al trattamento dei dati personali, compresi gli eventuali dati particolari, a cura dell’ufficio preposto alla conservazione delle domande ed all’utilizzo delle stesse per lo svolgimento delle relative procedure. Tali dati saranno conservati per il tempo necessario all’espletamento della procedura ed in ogni caso non entro e non oltre cinque anni dal loro conferimento.

Questo Ente informa i partecipanti alle procedure di cui al presente avviso che i dati personali ad essi relativi saranno oggetto di trattamento da parte della competente direzione con modalità sia manuale che informatizzata, e che titolare è CIDAS (cidas@pec.it).