CIDAS per la Giornata Internazionale contro la tratta di esseri umani

CIDAS è sempre in prima linea nello sviluppo di programmi di emersione e servizi di accoglienza integrata. La tratta degli esseri umani è un fenomeno che ha assunto negli anni peculiarità e contorni sempre più complessi determinati dalle connotazioni dei profili coinvolti, nonché dalle modalità di reclutamento e degli ambiti di sfruttamento (sessuale, lavorativo, attività illecite o accattonaggio).

CIDAS inoltre, in continuità con la gestione precedente, si è riaggiundicata il bando del Comune di Ravenna per la realizzazione e gestione del progetto Oltre La Strada.  Fino a settembre 2022 8 colleghi mediatori interculturali, operatori per l’integrazione, operatori legali, operatori sociali, orientatori psico-socio-sanitari, addetti alla rendicontazione, saranno impegnati in interventi di accoglienza ed integrazione sociale a favore delle vittime di grave sfruttamento e tratta di esseri umani nell’ambito del progetto territoriale di Ravenna aderente alla rete regionale Oltre la Strada.

In questo contesto CIDAS, al fine di individuare potenziali vittime di sfruttamento e tratta, e sviluppare di conseguenza interventi migliorativi di accoglienza ed integrazione sociale a favore di tali vittime, adotta approcci metodologici consolidati.

Eccellenti il punto di ascolto e le attività di sensibilizzazione ed informazione, queste sono lo snodo cruciale attraverso cui entrare in contatto con le potenziali vittime di tratta e offrire loro strumenti preliminari per la conoscenza del fenomeno e la valutazione del proprio stato, affinché possano venire a conoscenza degli strumenti e dei servizi offerti dal progetto, iniziando così quanto prima il proprio percorso di autodeterminazione ed emancipazione.

Il racconto delle operatrici CIDAS