Parte il progetto educativo Make in Fe alla scoperta di territorio e nuove tecnologie

Make in Fe, il progetto educativo che porta bambini e ragazzi alla scoperta del territorio ferrarese e delle nuove tecnologie, è ora pronto a partire con un’edizione adattata alle nuove misure anti Covid.

Per iscrizioni, clicca qui: https://www.cidas.coop/progetto-make-in-fe/

Attraverso sei diversi itinerari didattici alla scoperta della città a cui sono associati laboratori tecnologici, Make in Fe si propone di stimolare l’acquisizione di competenze per l’infanzia e l’adolescenza, e mira al contempo a valorizzare il patrimonio storico culturale di Ferrara.

È realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche della famiglia e promosso da Comune di Ferrara e Cooperativa Sociale CIDAS, con la collaborazione del Laboratorio Aperto “ex Teatro Verdi”.

La data di partenza del calendario di uscite è fissata per il 28 aprile, dopo la sospensione dei mesi scorsi, nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie.

Dopo il periodo di distanziamento legato alla pandemia, Make in Fe vuole offrire nuove esperienze di esplorazione e socialità, in linea con le normative vigenti. Le attività si svolgeranno in piccoli gruppi e verranno adottate tutte le tutele per la sicurezza dei partecipanti.

Il progetto si rivolge a bambini e ragazzi da 8 a 14 anni. Ogni giornata di attività si compone di due momenti diversi e complementari.

La prima fase di ogni esperienza si svolgerà in ambiente esterno, con l’accompagnamento di un educatore professionale e di una guida esperta, e darà l’opportunità di osservare la città con occhi e strumenti nuovi, stimolerà una visione che mira a valorizzare la ricchezza di storia, cultura e arte di Ferrara, ma anche il bagaglio esperienziale dei partecipanti, con uno sguardo rivolto al futuro e all’ecosostenibilità.

La seconda fase prevede attività ludico-didattiche in continuità con la visita effettuata, che si svolgeranno nei locali del Laboratorio Aperto “ex Teatro Verdi” di Ferrara. Qui ragazze e ragazzi potranno esprimere la loro personale creatività attraverso l’uso della tecnologia, affiancati da un team esperto in Tech Education.  Si potranno quindi esplorare e sperimentare varie tecnologie educative come la robotica, l’elettronica, il coding ed il design 3D. Verranno utilizzati kit Robotica Educativa Lego e Makeblock, così come le piattaforme di Scratch 3.0 e Tinkercad con cui immaginare e trasformare idee in progetti reali. Grazie all’approccio basato su progetti e creatività, si potrà quindi familiarizzare divertendosi con i concetti base della programmazione, del pensiero computazionale, dello storytelling, della robotica e della modellazione 3D. Questo approccio, oltre che garantire un migliore coinvolgimento dei ragazzi, li vuole stimolare a proseguire attivamente nel processo di apprendimento in libertà, secondo i loro interessi e tempistiche.

Le attività sono strutturate per due diverse fasce d’età: da 8 a 11 anni, e da 11 a 14 anni.

I percorsi esperienziali, sono:

  1. Sulle tracce dell’antico porto sul fiume a Pontelagoscuro, si passeggerà alla ricerca delle tracce del passato per giungere alla conca di navigazione e vedere il passaggio delle imbarcazioni
  2. Lupo di fiume: alla scoperta delle origini fluviali della città, una navigazione dal canale di Burana al Po di Volano, alla scoperta della nascita sulle acque di Ferrara
  3. Alle origini della nostra specie, un tuffo nel passato più remoto alla ricerca della genesi dell’uomo
  4. Experience tour, creiamo la nostra visita alla città, a spasso tra i nostri luoghi preferiti
  5. Viaggio dal centro della Terra allo spazio, attraverso l’osservazione e l’analisi di rocce e minerali si illustrerà la nascita e l’evoluzione del nostro pianeta Terra
  6. L’uomo e le piante un legame indissolubile, un’avventura alla scoperta dell’Orto Botanico di Ferrara

Queste proposte si svolgeranno in collaborazione con il Sistema Museale di Ateneo dell’Università degli Studi di Ferrara, Associazione Fluviale Nena e Maria Chiara Ronchi, guida turistica dell’Associazione Itinerando.

Per Dorota Kusiak Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Ferrara Make in Fe “è un’importante opportunità educativa e di socializzazione per bambini e ragazzi, che valorizza lo stare insieme attraverso esperienze vicine al nostro territorio e ai linguaggi innovativi. In questo momento pandemico e con la graduale ripartenza, risulta fondamentale realizzare proposte sia ludiche che didattiche rivolte ai giovanissimi perché possano riappropriarsi appieno dei loro percorsi di crescita e di sviluppo, ricostruire la rete di relazioni dopo il periodo di isolamento e tornare a sviluppare le proprie competenze, interessi e talenti”.

“I più giovani delle nostre comunità hanno visto molte delle loro opportunità limitate per le restrizioni dovute al Covid. Per questo abbiamo lavorato intensamente per proporre loro un programma che speriamo possano trovare divertente e stimolante, e che auspichiamo possa coinvolgerli e al contempo valorizzare le risorse del territorio” afferma Elias Becciu, responsabile del Settore Educativo di CIDAS.

Le giornate in cui si svolgeranno le varie esperienze saranno, fino al 5 giugno, il mercoledì ed il venerdì dalle ore 14:00 alle 19:00 oppure il sabato dalle ore 9:30 alle ore 16:00. Dal 5 giugno a metà luglio si svolgeranno dalle ore 9:30 alle ore 16:00.

L’iscrizione è completamente gratuita e comprende l’accompagnamento di un educatore professionale che resterà con i ragazzi durante tutto il tempo dell’attività, il trasporto di andata e ritorno dal Laboratorio Aperto, l’ingresso ai luoghi, la visita guidata e l’utilizzo delle attrezzature tecnologiche.

Per ulteriori informazioni ed iscrizioni:

makeinfe@cidas.coop
https://www.cidas.coop/progetto-make-in-fe/
https://laboratorioapertoferrara.it/attivita/make-in-fe/