CIDAS e Ferrara Buskers Festival collaborano per l’integrazione e l’inclusione sociale

Oggi 19 luglio 2019 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2019 del Ferara Buskers Festiaval, la celebre rassegna di artisti di strada che si terrà in città dal 24 agosto al primo settembre. Tra le novità di quest’anno, c’è anche la partecipazione dei Camelot Combo, un gruppo musicale composto anche da richiedenti asilo e rifugiati, provenienti prevalentemente dall’Africa Subsahariana, accolti dalla cooperativa CIDAS nell’ambito del progetto SPRAR del Comune di Ferrara. Nati grazie ad un laboratorio in collaborazione con i maestri dell’Associazione Musicisti di Ferrara, il 30 agosto dalle 19:30 i Camelot Combo proporranno un’ora di musiche della tradizione afromediterranea in una location da definire tra Piazza Castello e Piazza Trento e Trieste. La musica è scoperta e condivisione delle radici e occasione di incontro ed integrazione, e questo gruppo dà concretezza a questo concetto.
Oltre all’esibizione dei Camelot Combo, il Festival conferma la sua sensibilità per l’inclusione sociale delle persone più fragili, e porterà gli artisti di strada ad esibirsi nelle due Case Residenza per Anziani gestite da CIDAS Residence Service e Ripagrande di Ferrara.